SONO STATO PUNTO.

ORA SONO LINEA

ERRARE

due pagine di

PERDITEMPO A ERRARE

    ERRARE è un percorso di scrittura automatica iniziato il 20 aprile 2015 e legato giornalmente a fatti, cose, pensieri, parole e immagini della sfera pubblica e privata.

ERRARE è un progetto artistico che, costruito come un diario (e come tale, in perenne aggiornamento), esterna l’intimità immaginifica dell’autore in un susseguirsi di frammenti incatenati tra loro da una visionarietà che fa della casualità e della coincidenza il motore trainante.

Costruito su una verticalità lineare, ERRARE si seziona in pagine tematiche dove il soggetto, non vincolante, è anch’esso presupposto di una accidentalità presunta dell’essere e del fare.

ERRARE si costruisce giorno per giorno in una sorta di tempo deformato, un subitodopo che non permette di adagiarsi su un presente appena trascorso.

Entrare in ERRARE significa perdersi tra parole e immagini, ritornarci significa perdersi ancora, tornarci ancora, ancora e ancora significa intraprendere un percorso circolare consequenziale a se stesso, giorno per giorno, ora per ora, ora anche.